Castello, San Vito al Tagliamento
a cura di Giorgia Gastaldon

Mirabilium Archiva è un progetto espositivo collettivo volto ad indagare il rapporto tra le istanze dell’arte contemporanea, la ricerca d’archivio ed il mondo naturale. Questa mostra nasce dalla constatazione di come, da sempre, l’uomo abbia sentito la necessità di studiare e conoscere la realtà che lo circonda e, in particolare, il mondo naturale – vegetale, animale, assieme ai fenomeni fisici, chimici e atmosferici. La nascita delle varie branchie della scienza così come le conosciamo oggi è piuttosto recente e affonda le sue radici nell’età moderna, con una netta accelerazione nel corso del secolo scorso; in precedenza, infatti, l’uomo si rapportava al mondo naturale come a un’entità animata di volontà, con un atteggiamento metafisico o alchemico. L’osservazione e l’approccio “magico” costituivano dunque, spesso, l’unica possibilità di studio del mondo naturale che l’uomo aveva a propria disposizione: la meraviglia e il metodo della documentazione d’archivio gli approcci più frequenti.

La mostra Mirabilium Archiva, dunque, vuole riportare l’attenzione su queste istanze, indagando come il rapporto dell’artista contemporaneo con la natura sia rimasto, nei casi qui presentati, più legato a questi paradigmi antichi che alle più asettiche ricerche scientifiche odierne.

Orari di apertura

sabato e domenica
10.30-12.30
15.30-19.00

per visite fuori orario,
rivolgersi all’Ufficio Beni
e Attività Culturali

Informazioni

Ufficio Beni e attività
Culturali Comune di
San Vito al Tagliamento
tel. 0434.833295

Punto IAT
tel. 0434.80251