PALINSESTI 2006: 30 SETTEMBRE - 28 OTTOBRE

Le date di apertura della mostra

Il titolo di questa rassegna vuole porre in rilievo il rapporto necessario, anche se non sempre evidente, tra produzione artistica contemporanea e substrato storico e culturale. La nozione di palinsesto, ovvero del manoscritto pergamenaceo in cui il testo primitivo viene raschiato per scriverne uno nuovo, Ŕ una buona metafora per definire quell'arte contemporanea che, nel suo prodursi, mantiene la coscienza del sedimento storico come condizione necessaria per la sua evoluzione.

Si tratta, con ogni evidenza, di una nozione critica dell'operare artistico, che postula una serie d´'attitudini conflittuali: passato e presente, memoria e oblio, assenza e presenza. L'intero evento espositivo Ŕ stato organizzato in due sezioni fisse, "Intra/extra moenia" e "Repertorio", e in una mostra tematica, che quest'anno ha per titolo "Sismologie".

Questa articolazione implica una selezione di valori sulla base di alcuni temi specifici, e scommette sulla capacitÓ che gli autori hanno di interrogarsi, nelle forme pi¨ problematiche, con essi. In questa maniera la storia e la geografia simbolica del "contenitore" e lo spazio urbanistico e architettonico di San Vito al Tagliamento possono divenire gli elementi necessari di un processo creativo consapevole dell'incessante dialettica tra distruzione e creazione.

I luoghi espositivi Ospedale dei Battuti Chiesa di S.Maria dei Battuti Palazzo Altan Parco Rota Antica Loggia Ex Essiccatoi bozzoli