Premio In Sesto

La città di San Vito al Tagliamento offre moltissimi luoghi storici che si è pensato di valorizzare attraverso l’arte contemporanea, da qui l’idea di sviluppare la possibilità di un intervento permanente negli spazi urbani.

Il Premio In Sesto nasce nel 2009. A quel tempo chi lo ideò si proponeva diverse sfide: patrimonializzare l’effimero, storicizzare il contemporaneo, democratizzare la committenza artistica. Ogni anno, infatti, vengono invitati degli artisti ai quali viene chiesto di ideare un oggetto scultoreo e di presentare un modellino. Le persone visitando la mostra avranno la possibilità di vedere il progetto dell’opera e votare il lavoro che preferiscono; l’opera vincitrice in seguito viene realizzata e collocata nel punto della cittadina per cui è stata pensata dall’artista.

I risultati a cui siamo giunti rappresentano, con ogni probabilità, un traguardo allora inimmaginabile, frutto di una formula che per tanti motivi è stata premiata per la sua lungimiranza e originalità.

[da A. Garlatti e G. Gastaldon (a cura di), Premio In Sesto. Le prime dieci edizioni, catalogo della collezione, San Vito al Tagliamento, 2020]